Notizie dei pesci, 1864

Notizie dei pesci delle provincie di Como e Sondrio e del Cantone Ticino, Como : Tip. di Carlo Franchi, 1864

Discosto un due miglia dai casamenti di Ponte-tresa, sta nel fiume la pescaja delle anguille. È un artificio di legnami intelaiato di reti, dette guade, in cui dando di cozzo le anguille restano accalappiate: ma quando quivi si pesca, e altrove con gli altri ordigni, non si vende di botto, ma si conserva nei vivaj, fabbricati per la maggior parte, dove il lago entra nel fiume. Consistono i vivai in quattro lastre di sasso, lunghe circa un metro, e unite in quadrato, ma in modo che dalle commessure abbia libero passaggio solamente l'acqua. Le anguille ci vivono un anno e più, nè si ministra loro verun mangime, bastando di visitarle di tanto in tanto e levare quelle, che per avventura fossero morte, onde il putridume non meni a perdizione le altre. Le loro carni si sbiancano e dimagrano.


Scarica ebook (testo completo in PDF)

 

Tags: ,

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici

Membro dell'Associazione musei etnografici ticinesi (Amet)

Free Joomla! template by L.THEME