Frittura di storione

Tagliate a filetti il lacetto dello storione, marinatelo sopra un piatto con poco timo, un po’ di scialò, maggiorana; foglie di rosmarino, adatto sale e sugo di limone. Lasciatelo in fusione non meno d’un’ ora, indi impanatelo prima nell’uova poscia nel pane. Fatelo cuocere con olio o butirro fonduta e servitelo con prezzemolo trito.

Luigi Franconi, Il nuovo cuoco ticinese economico, Lugano, 1846

Tags:

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici

Membro dell'Associazione musei etnografici ticinesi (Amet)

Free Joomla! template by L.THEME